Avidità

La coppia maleodorante che aveva causato tanta confusione nel palazzo dove abitavo prima: l’omicidio e poi l’incendio. Capii che il mondo era pieno anche di persone come loro. Hanno un’aurea violacea, giallognola o nera intorno al volto, abbagliante, amano i soldi e la notte, e nessuno è in grado di prevedere quando cederanno all’ira. Uomini e donne dalla pelle untuosa. l’odore nauseante, lasciano dietro di sé insopportabili scie di profumo dal sentore floreale troppo forte.
Ve ne sono di tutti i tipi. Alcuni cominciano per avidità, poi non riescono più a fermarsi e, anzi, giorno dopo giorno alimentano la passione per il denaro come fosse una misteriosa specie vegetale. È ciò che contraddistingue la società degli uomini.
Stranamente, però, la cosa non mi provocava alcun senso di delusione e di frustrazione.
Come mai il mondo non finisce nonostante persone di tale fatta siano così numerose?
Era piuttosto questo pensiero a procurarmi emozioni profonde.
La terra doveva essere provvista di tolleranza e di portentosi meccanismi depurativi per mandare giù senza batter ciglio tutta quell’acqua stagnante, quel cattivo odore, e per accettare che ciascuno vivesse con la propria bellezza particolare, come quei licheni che si illuminano di notte. Ecco perché dovevo avere fiducia.
Somiglia a una gigantesca balena. Prima manda giù, poco alla volta, sollevando onde maestose, poi butta tutto fuori e intanto avanza, placidamente attraversa il mare come  gli uccelli solcano il cielo.
Ero nel ventre di quella creatura enorme e non avevo proprio nulla da temere.

Il dolore, le ombre, la magia, Banana Yoshimoto
I Narratori, Giangiacomo Feltrinelli Editore 2014

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...