Era nelle loro mani

Gli sembrava di avere il mal di mare. Credeva di essere su una nave che si trovava in mezzo a una tempesta. Gli sembrava che l’acqua sbattesse contro le pareti di legno, che dal fondo del corridoio venisse un rombo come di acqua che si abbattesse, che il corridoio oscillasse per traverso e gli imputati in attesa dai due lati fossero abbassati e sollevati. Tanto più incomprensibile era la calma dell’uomo e della ragazza che lo accompagnavano. Era nelle loro mani, se lo lasciavano sarebbe caduto giù come una tavola. I loro piccoli occhi lanciavano sguardi penetranti qua e là, K. sentiva i loro passi misurati, ma non poteva accompagnarli perché era quasi sollevato di passo in passo. Alla fine si accorse che gli parlavano, ma non li capiva, sentiva solo il suono che riempiva tutto e sembrava attraversato da un rumore acuto, immutabile come quello di una sirena. “Più forte”, sussurrò a capo chino, e si vergognò sapendo che avevano parlato abbastanza forte, anche se in modo incomprensibile per lui. Finalmente come se la parete davanti a lui si fosse squarciata, un soffio di aria fresca lo investì, e sentì dire vicino a lui: “Prima vuole andare via, ma poi gli si può dire cento volte che l’uscita è qui, e lui non si muove. K. si accorse di stare davanti alla porta di uscita, che la ragazza aveva aperto. Gli sembrò che tutte le sue forze gli fossero tornate di colpo; per avere subito un primo assaggio di libertà scese subito uno scalino, e da lì salutò i suoi accompagnatori, che si chinarono verso di lui.

Il processo
in: “Romanzi e racconti”, Franz Kafka
Gherardo Casini Editore 1988

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...