Mi sei comparso in sogno

Mio caro amico, che con un gesto te ne sei andato in una domenica dello scorso novembre, stanotte ti ho sognato.

A essere precisi ti ho sognato questa mattina presto. Ieri sera mi ero addormentata sul divano letto in sala, esausta, dopo una giornata nervosa in cui “nulla è andato come doveva”. Ogni tanto capita, ma sono giornate faticose e si prova rabbia con il mondo intero. Così, dopocena, avevo spento il cellulare per non sentire più nessuno, avevo cercato di distrarmi con qualcosa di leggero, il classico Montalbano, ma anche stavolta mi sono persa il finale.

Mi sono svegliata verso le 3 e sono andata a dormire nel mio letto, ma il cervello aveva ricominciato a elaborare i fatti della giornata, ne ipotizzava le soluzioni, e si era già proiettato su come programmare le numerose attività del giorno dopo, impedendomi di riprendere il sonno. Verso le 5, ho sentito suonare la sveglia dei vicini che si sono alzati e hanno fatto colazione insieme ridendo e scherzando. Provo ammirazione per chi sa farlo a quell’ora prima di andare a lavorare. Io non ci riesco, a meno che non siano le 5 di una notte passata a divertirmi con gli amici.

Ho provato a resettare la mente, a concentrarmi sul nulla, per riuscire a dormire. Credo sia accaduto verso le 6.30. E allora sei arrivato tu. Eravamo a cena in un ristorante di prestigio, con posaterie d’argento, calici di cristallo e piatti fumanti di alta cucina. Attorno a un tavolo circolare, tu eri sulla mia destra e un tuo amico sulla tua. Lui, lo conoscevo solo in sogno, nella realtà è un volto che mi è ignoto, ma potrebbe essere uno dei tuoi amici che non conosco. Il cameriere è arrivato con una portata di primo mai vista: una sorta di lasagna dagli strati di pasta multicolore. Lì, era considerata una prelibatezza e quel piatto era per te, perché noi lo avevamo già davanti. Hai ringraziato brevemente il cameriere e io ho sorriso soddisfatta, perché sapevo che il primo era stato preparato da mia madre, la chef della cucina. Durante la cena, conversavamo piacevolmente, ridendo e scherzando anche noi come i miei vicini, mentre ci passavamo gli assaggi dei piatti successivi. Io ti parlavo e ti mettevo la mano sul braccio, come ho fatto ad altre cene insieme, ed era così bello sentirti tangibile, anche se ero consapevole che eri morto. Ma non ero angosciata, ero solo felice, perché nel sogno era normale che, dal luogo in cui sei ora, ti lasciassero tornare ogni tanto per passare un po’ di tempo con noi. Anche solo per una cena.

A un tratto, la scena è cambiata ed è diventata la visualizzazione del racconto di un tuo amico che non conosco, forse lo stesso al nostro tavolo. Sentivo la sua voce dire che tutte le mattine passava al tuo appartamento per innaffiare le piante a cui tanto tenevi e a dare da mangiare a Camillo e Maria Ebe Mafalda, i tuoi gatti o, per meglio dire, la tua famiglia. E che, prima di entrare, vedeva spesso l’angolo di una lettera messa dal postino che sporgeva da sotto la porta e si immaginava di intravedere dalla fessura le dita della tua mano che mobili facevano scivolare la busta all’interno.

Poi, il gatto dei vicini mi ha svegliata e io mi sono sentita serena come non mai. Il malumore se ne è andato ed è arrivata la calma della consapevolezza che avrei risolto tutto e che oggi sarei riuscita a fare tutto.

Dalla tua morte, non è la prima volta che ti sogno, ma questo è stato il sogno più bello. So che non ti ho perso anche se mi hai lasciato, perché ogni tanto mi fai visita in sogno e posso ancora bere un buon bicchiere di vino con te.

Annunci

4 pensieri su “Mi sei comparso in sogno

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...